Programma culturale

Fiera del libro | Incontri con autori | Aperitivi letterari | Reading | Laboratori | Mostre | Comics & Games | Live music

Venerdì 17 maggio 2019 - ore 17.30

 

Presentazione del libro La Bionda, lo Sbirro e il Professore di Filippo Ambroggio, Città del Sole Edizioni

Conversa con l’autore Anna Maria Fazzari, presidente Associazione Abbadia

a cura dell’Associazione Abbadia

SALA ALDA MERINI

 

«Non è bella la vita dei deputati a Montecitorio, soprattutto d’estate, quando l’afa romana soffoca il respiro, dall’asfalto sale una specie di vapore appiccicoso e le automobili sembrano navigare sulle acque. Gli eletti stanno negli alberghi di lusso con l’aria condizionata e i frigobar riforniti. Spesso dormono con le escort e vanno in giro con abiti blu o grigio scuro, indossano camicie candide o celestine e portano sempre la cravatta. I reggini London e Roger, al secolo rispettivamente Mario Latorre e Marco Martinez, deputati alla loro seconda legislatura, l’uno residente a Milano e l’altro a Reggio, decisero che, invece di soffocare sotto la canicola romana, sarebbe stato meglio tornare giù in Calabria e godersi il mare di luglio».

Si apre così il romanzo di Filippo Ambroggio riportando chi ha ormai lasciato Reggio Calabria in cerca di fortuna a rivivere le bellezze del territorio.

La narrazione si svolge durante l'arco di un anno o, meglio, nello scorrere delle quattro stagioni che lo compongono: tra indagini, lezioni in Accademia, amori e misteri, vengono illustrate le abitudini dei reggini e delineati i paesaggi calabresi.

L’autore ci porta, insieme ai personaggi del romanzo, a scoprire le meraviglie della Calabria, con un giro in moto fino a Palizzi e Brancaleone, con le bellezze che ogni anno incantano i turisti invitandoli a tornare.

La storia potrebbe sembrare semplice e scontata, se non fosse che una misteriosa sparizione con tanto di cadavere la tingono delle più improbabili sfumature del giallo. La polizia inizia ad indagare sul mistero, e chiede aiuto a uno stimato professore dell’accademia delle Belle Arti, che con il suo intuito e il suo ingegno ha aiutato precedentemente la polizia su altri casi che sembravano irrisolvibili.

La bionda, lo sbirro e il professore: questi, e molti altri, i personaggi che impareremo a conoscere tra le pagine del romanzo di Filippo Ambroggio.

Filippo Ambroggio, agronomo, è nato sessant'anni fa a Reggio Calabria, città in cui vive e lavora. Sposato con due figli. Appassionato di calcio e musica, suona, da amatore, il basso e la chitarra.
Ha pubblicato saggi di carattere scientifico e divulgativo, il racconto “Quelli del ’58” nell’antologia “Vento noir” e il romanzo “Il Rosa, il Porpora e l’Amaranto”.


Seguici sui social:

Scarica il Programma

Brochure Taurianova Legge 2019

Il Maggio dei Libri

Taurianova Legge partecipa al Maggio dei Libri

Scarica Report Patto per la Lettura

Patto per la lettura Taurianova